"Pistolare" le foto - Prima Parte

Natural Freedom
  • Ma questa foto è "pistolata" ?
  • A me non piacciono le foto elaborate, meglio come escono dalla macchina fotografica!
  • Bella... Ma nella realtà non era così! Vero?
  • Che colori! Quanto costa la tua macchina fotografica?
  • Sei bravo a taroccare le foto!
  • Cosa usi per ritoccare le foto?
  • Con Photoshop sono capaci tutti!

Queste sono alcune delle affermazioni o domande che ogni giorno mi sento rivolgere. Alcune dettate dal luogo comune per cui ogni immagine bella a vedersi debba per forza essere uscita da Photoshop, altre scaturite dall'idea che sia solo la macchina fotografica a fare la foto e che più costa, migliore è il risultato.

Ogni volta cerco di rispondere in modo oggettivo, ma non è facile esprimere anni di studi sul tema fotografia in pochi minuti, nel tentativo di sgretolare alcune convinzioni.

Pertanto ho deciso di rispondere a tutti con un articolo, suddiviso in più argomenti, che esprime il mio modo di intendere la fotografia, sperando che possa far luce sui quesiti proposti all'inizio del post.

"SVILUPPARE": UN CONCETTO DIMENTICATO

Quando sono nato, negli anni '80, in ambito fotografico era molto di moda questa frase: "Ehi! sei andato a far sviluppare le foto?" Ma cosa voleva dire questo concetto per noi abitanti del ventunesimo secolo?

Quando si scattava una fotografia non era possibile vederne subito il risultato, ma bisognava portare la pellicola dal fotografo più vicino. Il più bravo tra loro, dopo solo un ora di tempo, riusciva a restituire 24 o 36 fotografie stampate su carta. Perchè serviva questo tempo e cosa accedeva nel suo laboratorio segreto? Pochi lo sapevano, ma alla gente non importava, la sola cosa importante era che la figlia fosse venuta bene nel giorno della sua Prima Comunione.

Oggi quasi nessuno porta le proprie foto a far sviluppare, quindi lo sviluppo non è più necessario nell'era moderna? Questo è ció che le industrie di macchine fotografiche e smartphone vogliono farci credere:

"Il nuovo iPhone produce le migliori immagini da quando è nato il primo iPhone"

oppure

"La nuova Canon ha i colori migliori di sempre"

Per ottenere questi risultati hanno inventato, implementato, standardizzato e robotizzato lo sviluppo delle immagini all'interno della macchina fotografica stessa, in modo da ridurre i tempi di attesa e poter visualizzare subito il risultato.

Come accadeva negli anni '80, anche oggi molti non sanno cosa succede durante lo sviluppo, ma la differenza è che viene fatto in maniera automatica da una macchina e non tramite gli accorgimenti di una persona competente.

Quindi lo sviluppo è parte integrante del processo di realizzazione di una fotografia, oggi come 30 anni fa, ma da buon Bolognese vorrei fare questo paragone: Preferite un bel piatto di tagliatelle fatte in casa o quelle disidratate, subito pronte del supermercato?

Fine prima parte

Il prossimo argomento sarà: LO STILE: IL CARATTERE DELLA FOTOGRAFIA

MV